Feeling Italy Asia Gate

Mi chiamo Alessandro Rosati e sono il Presidente di questa associazione che ho costituito con alcune amiche con le quali condivido la passione e l’interesse per l’Asia e le sue variegate popolazioni.
Vogliamo far sì che gli abitanti di questo vastissimo continente possano venire a conoscere le meraviglie della nostra Italia che ha ricchezze straordinarie da raccontare e mostrare.

Questo progetto nasce quindi da una profonda curiosità e ammirazione per paesi, ma soprattutto per persone con pensieri e usanze differenti dalle nostre. In un momento storico in cui tutto sembra a portata di mano con l’effetto globalizzazione, l’Asia in generale ed in particolare il Giappone, con le sue enormi differenze, ci ha stimolato ad approfondirne la sua conoscenza. Viaggi, letture, incontri e studi socio antropologici hanno sicuramente influenzato la decisione di volerci proporre come associazione che aiuta a promuovere la diffusione di idee e differenze. Crediamo da sempre che queste arricchiscano le persone e le aiutino ad essere aperte sempre di più e ad imparare a guardare il mondo con occhi migliori.

Siamo partiti con il Giappone perché è stato il primo paese che tanti anni fa ci ha fatto più rendere conto delle diversità con la nostra cultura. Innamorati della raffinatezza dell’arte giapponese e con l’approfondimento della sua storia è scaturita in mia moglie Michela l’idea di creare una serie di ritratti pittorici di figure femminili riguardanti una particolare epoca storica. Il successo ed il riscontro ottenuto a Parma da queste opere, riferite allo stile giapponese, ha fatto sì che con nostro grande piacere, ricevessimo un invito a proporle anche in Sicilia ( Isole Eolie ), dove per l’occasione abbiamo organizzato insieme ad amiche giapponesi, un piccolo festival sulle usanze nipponiche, festival che ha suscitato molta curiosità per una cultura così ancora poco conosciuta. Questo riconoscimento personale e i tanti nuovi amici conosciuti che abbiamo messo in contatto tra loro, ci hanno dato la spinta per iniziare questa nuova avventura, nella quale ci prefiggiamo di scambiarci idee, suggerimenti e di aiutarci a “conoscere” l’altro sempre di più nel modo migliore ovvero senza pregiudizi e luoghi comuni.

Noi soci insieme ad amici e ad interessati vogliamo quindi organizzare scambi culturali, eventi, mostre, convegni e viaggi. Ed a proposito di scambi tempo fa abbiamo ospitato un giovane giapponese a casa nostra per una vacanza: è stata un’esperienza veramente interessante e arricchente ma nel viverla appieno abbiamo anche constatato come sia difficile convivere con interpretazioni della vita così diverse. Le culture infatti sono frutto di territori più o meno accoglienti, invasioni o isolamenti, paure o coraggio di esplorare e di tantissime altre congiunture che generano modi di pensare, di cibarsi e di credere.

” Se rimaniamo dentro di noi, come possiamo crescere e diventare più ricchi!
Per nutrirci è necessario, più di ogni altro cibo, il piacere per le cose straniere.
Il gusto dell’uomo e’ necessario per il nostro nutrimento! “

(F. Nietzsche)

I Nostri Obiettivi
Questa associazione nasce da una profonda curiosità e ammirazione per paesi, ma soprattutto per le persone con pensieri e usanze differenti dalle nostre.
In un momento storico in cui tutto sembra a portata di mano con l’effetto globalizzazione, l’Asia in generale e all’inizio in particolare il Giappone, con le sue enormi differenze rispetto alla nostra cultura, ci ha stimolato ad approfondirne in modo serio e meno stereotipato di quello solitamente proposto, la sua conoscenza.Grazie ad amiche giapponesi, ad alcuni viaggi e a letture socioantropologiche abbiamo così deciso, per puro piacere divulgativo, di fondare questa associazione al fine di poter sempre più approfondire ed allargare la conoscenza dei paesi asiatici in generale e condividere così questi nuovi incontri con amici e chiunque come noi desideri lasciarsi affascinare dalle differenze.Per questo l’Associazione persegue i seguenti scopi:

  • Operare allo scopo di divulgare usanze, discipline, arti e tutto ciò che costituisce la tradizione di un paese da un punto di vista di apprendimento e di crescita personale.
  • Promuovere lo scambio ed il confronto tra i popoli asiatici e la cultura e la tradizione italiana.
  • Contribuire ad abbattere tra i paesi stereotipi e superficialità privilegiando l’amicizia e la comprensione delle diversità anche nelle sue accezioni più profonde.
  • Proporre con curiosità divulgazioni corrette e rigorose delle diverse culture con una particolare attenzione alle tradizioni enogastronomiche dei paesi in questione.
  • Sottolineare le differenze e le affinità anche del territorio con conferenze, mostre, convegni, pubblicazioni, viaggi e incontri finalizzati a saperne e scoprirne di più.
  • Mettere sempre al centro la persona come portatrice di diversità e di unicità, promuovere la reciproca comprensione e aiutarsi a comprendere la storia che ha portato ad una determinata usanza, facilitando l’integrazione anche con scambi ed ospitalità.
  • Tentare al meglio di porsi come riferimento per coloro che intendono approfondire in differenti campi e con diverse sfaccettature i paesi orientali in generale e aiutarli e favorirne l’incontro con essi.
  • Crescere sempre più insieme a nuovi amici per creare una rete di conoscenze territoriali e sociali sempre più utili e stimolanti a favorire nuove idee.